Fine settimana romantico Umbria = Cascate delle Marmore (Balcone degli innamorati Tunnel degli innamorati) + città di San Valentino
Le cascate delle Marmore sono uno spettacolo della natura da vivere almeno una volta nella propria vita in un itinerario a due!

Come arrivare alle Cascate delle Marmore

In auto: prendere l’autostrada A1 Milano Napoli o A14 Bologna- Taranto e raggiungere la E45 Perugia Cesena. uscire a Terni

In treno: la stazione ferroviaria più vicina è quella di Terni.

In aereo: Aeroporto di Perugia o di Roma

Quando andare alla cascate delle Marmore

il periodo consigliato è da maggio a settembre Si controllino gli orari dell’apertura delle Cascate delle Marmore che variano di stagione in stagione.

Fine Settimana Romantico Umbria – Cascate delle Marmore tra il balcone e il tunnel degli innamorati

Questa proposta di fine settimana romantico in Umbria vi porta nel cuore della verde regione italiana, dove una cascata d’acqua compie i suoi tre salti con un dislivello di 165 metri nel verde di una sorprendente vegetazione.

Qui potrete trascorrere un fine settimana romantico all’insegna della natura, scoprendo i paesaggi che Lord Byron ha descritto in modo sublime.

Cinque Sentieri delle Cascate delle Marmore per un Fine Settimana Romantico Umbria

Le Cascate delle Marmore regalano ai propri ospiti viaggiatori 5 sentieri ben visibili e contrassegnati da numeri:

  1. Il primo sentiero è quello che consigliamo per il fine settimana romantico Umbria. Tramite questo sentiero dal forte interesse naturalistico raggiungerete il balcone degli innamorati e passerete all’interno del tunnel degli innamorati. Il balcone degli innamorati è un luogo da fiaba, innamorati di tutto il mondo arrivano alle cascate delle Marmore per sostarvi un po’. Si narra che Valentino il santo patrono degli innamorati, scuotendo il suo bastone pastorale fece formare un getto d’acqua che dal balcone sembrasse quasi un velo da sposa dedicato a Nerina ragazza messa in dubbio dal promesso sposo. In questo sentiero camminerete tra una verdissima vegetazione scoprendo graziose grotte, a metà cammino si passa dentro il tunnel degli innamorati che conduce  al “Balcone degli innamorati”. Si tratta di un terrazzo roccioso che vi farà toccare con mano il primo salto delle cascate delle Marmore, un tuffo d’acqua davvero romantico.
  2. Il sentiero due vi conduce vicini al secondo salto della cascata
  3. Il terzo sentiero raggiunge i canyon scavati nella roccia dal corso del fiume Nera è il luogo preferito da chi pratica lo sport della canoa e del rafting.
  4. Percorrete il sentiero numero 4 delle cascate delle Marmore per avere la visione totale dei tre salti
  5. Il quinto sentiero delle cascate delle Marmore è noto per i suoi panorami mozzafiato che vi accompagneranno per tutto il vostro fine settimana romantico in Umbria e nella città degli innamorati.

Le Cascate delle Marmore erano parte dello storico Gran Tour, lungo viaggio che veniva compiuto nel XVII secolo da giovani benestanti in Europa con lo scopo di aumentare le proprie conoscenze. Nel 1781 Papa Pio VI fece costruire un loggiato vicino al punto di sosta prescelto dai frequentatori del Gran Tour: la Specola. Da qui è possibile ammirare il primo salto delle cascate delle Marmore che in particolari condizioni atmosferiche fa nascere un arcobaleno, narrato già ai tempi del Gran Tour.

Fine Settimana Romantico Umbria – Viaggio nella città di San Valentino

Terni è la città di San Valentino, patrono degli innamorati, quale migliore luogo per trascorrere il proprio fine settimana romantico in Umbria? Terni è una città antica, ma dall’aspetto moderno dovuto alla sua ricostruzione avvenuta dopo la seconda guerra mondiale in risposta ai numerosi bombardamenti che l’hanno ferita. Terni è una cittadina vivace, la sera pullula di giovani che amano sorseggiare aperitivi, e si raccontano tra i gustosi formaggi, salumi e vini del territorio umbro. Si visiti Piazza della Repubblica dove ha inizio corso Tacito. Il Duomo della città degli innamorati mostra l’antichità della città di Terni, elle sue immediate vicinanze sono visibili anche i resti di un anfiteatro Romano eretto nel 32 dopo Cristo, all’epoca capace di ospitare ben 10 mila spettatori.

La città di Terni è nota per essere la città di San Valentino, il 14 febbraio vi sono varie celebrazioni in onore della festa del patrono, spettacoli ed itinerari organizzati.

Fine Settimana Romantico Umbria – Dintorni di Terni

Se avete qualche giorno in più da dedicare al vostro viaggio romantico in Umbria potreste improvvisare un’escursione al lago di Piediluco, si tratta di un grazioso specchio azzurro immerso nelle colline verdeggianti con dintorni che offrono escursioni di altrettanto valore come al Monte Caperno, oppure si possono visitare i Prati di Stroncone con i suoi castagneti secolari.

Fine Settimana Romantico Umbria – Quando Andare

Per questo fine settimana romantico alle cascate delle Marmore e a Terni vi consigliamo di andare nei mesi che vanno da maggio a settembre. Si controllino gli orari dell’apertura delle Cascate delle Marmore che variano di stagione in stagione. Il sito ufficiale è http://www.marmorefalls.it/index.php

« Rimbombo di acque! Dalla scoscesa altura il Velino fende il baratro consunto dai flutti. Caduta di acque! Veloce come la luce, la lampeggiante massa spumeggia, scuotendo l’abisso. Inferno di acque! là dove queste urlano e sibilano e ribollono nell’eterna tor­tura; mentre il sudore della loro immane agonia, spremuto da questo loro Flegetonte, abbraccia le nere rocce che circondano l’a­bisso, disposte con dispietato orrore,e sale in spuma verso il cielo, per ricaderne in un incessante scroscio, che, con la sua inesausta nube di mite pioggia, reca un eterno aprile al terreno attorno, rendendolo tutto uno smeraldo: – quanto profondo è l’abisso! E come di roccia in roccia il gigantesco Elemento balza con delirante salto, abbat­tendo le rupi che, consunte e squarciate dai suoi feroci passi, concedono in abissi uno spaventoso sfogo alla poderosa colonna d’acqua che continua a fluire e sembra piuttosto la sorgente di un giovane mare, divelto dal grembo di montagne dalle doglie di un nuovo mondo, che non soltanto la fonte di fiumi che scorrono fluenti in numerosi meandri attraverso la valle! Volgiti indietro! Vedi, dove esso si avanza simile ad una Eternità, quasi che dovesse spazzar via tutto ciò che trova sul suo cam­mino, affascinando l’occhio col Terrore – impareggiabile cateratta,orribilmente bella! ma sul margine, da una parte all’altra, sotto lo scintillante mattino, posa un’iride tra gli infernali gorghi, simile alla Speranza presso un letto di morte, e, inconsunta nelle sue fisse tinte, mentre tutto là attorno è dilaniato dalle acque infuriate, innalza serenamente i suoi fulgidi colori con tutti i loro raggi intatti, e sembra, tra l’orrore della scena, l’Amore che sorveglia la Follia con immutabile aspetto. »
(Lord Byron)