Lago Bolsena e Monti Volsini

Lago Bolsena e Monti Volsini

Lago Bolsena e Monti Volsini

Quest’itinerario tra il Lago Bolsena e i Monti Volsini è di particolare interesse paesaggistico, compie un giro attorno alla bella conca vulcanica del Lago di Bolsena. L’itinerario porta alla scoperta di belle località meno note della bassa Maremma toscana. Si parte da Orvieto per poi rientrarvi dopo aver visitato Bolsena, Gradoli, Sorano, Sovana, Pitigliano, Valentano, Capodimonte, Marta, Montefiascone e Bagnoregio.

Si lascia Orvieto e la stupenda vista che regala il suo Duomo abbandonando la città, si corre sull’altopiano che separa la valle del Paglia dal lago di Bolsena. Scendendo a Bolsena si ha una meravigliosa vista del lago che si apre di fronte a noi. Seguendo la sponda del lago di Bolsena si giunge sino a Gràdoli. Si visita poi Sorano, Sovana, Pitiglianosiamo immersi nel medioevo e nel mondo etrusco. Si torna poi al Lago di Bolsena viaggiando sull’orlo del cratere dell’antico vulcano in una posizione di dominio che regala una meravigliosa vista sul Lago Bolsena e le sue isolette.

Si sale, poi, a Montefiascone e dopo una visita al suo duomo si torna ad Orvieto prendendo la strada per Bagnoregio immersa tra valli di tufo e boschetti

 

Cosa vedere nei Borghi segnalati nell’itinerario tra il Lago Bolsena e i Monti Volsini

La visita dei Borghi parte da quello di Orvieto ove visitare il duomo, il centro storico ed il pozzo di San Patrizio.

A Bolsena si faccia una visita alla chiesa di Santa Cristina, al castello e al borgo medioevale sopra l’abitato. Gràdoli è affacciata su una balza tufacea, il suo antico borgo è custode del meraviglioso e maestoso Palazzo Farnese. Sorano è particolarmente scenografico per la sua bella posizione su una rupe tufacea a picco, vi  consigliamo di salire sino alla maestosa rocca degli Orsini. Sovana è un altro borgo della bassa Maremma molto suggestivo per il suo abitato medioevale, una bella strada conduce sino alla Cattedrale. Pitigliano si trova in una meravigliosa posizione, osservatelo da qualche chilometro, di notte sembra quasi un borgo fatto con l’oro. Leggi l’articolo a questo link se vuoi sapere cosa visitare a Pitigliano !

A Valentano presso il giardinetto della Porta di San Martino si gode di un meraviglioso panorama dalla conca di un antico cratere e del Lago di Bolsena. Capodimonte possiede un bel lungolago dove passeggiare e riposarsi, da qui si scorge il suo bellissimo centro storico dominato dal castello Farnese. Anche Marta ha un bel lungolago. A Montefiascone si visitino il Duomo e la sua Rocca e, all’uscita dalla città, la chiesa romanica di San Flaviano. Da Bagnoregio si visiti il borgo della Civita, singolare e meravigliosa vivissima “città che muore”. Si è quasi rientrati ad Orvieto, raggiungendo il borgo umbro si può fare una sosta alla suggestiva abbazia dei SS. Severo e Martirio.

Fine Settimana Romantico Umbria Cascate delle Marmore e città di San Valentino

Fine Settimana Romantico Umbria Cascate delle Marmore e città di San Valentino

Fine settimana romantico Umbria = Cascate delle Marmore (Balcone degli innamorati Tunnel degli innamorati) + città di San Valentino
Le cascate delle Marmore sono uno spettacolo della natura da vivere almeno una volta nella propria vita in un itinerario a due!

Come arrivare alle Cascate delle Marmore

In auto: prendere l’autostrada A1 Milano Napoli o A14 Bologna- Taranto e raggiungere la E45 Perugia Cesena. uscire a Terni

In treno: la stazione ferroviaria più vicina è quella di Terni.

In aereo: Aeroporto di Perugia o di Roma

Quando andare alla cascate delle Marmore

il periodo consigliato è da maggio a settembre Si controllino gli orari dell’apertura delle Cascate delle Marmore che variano di stagione in stagione.

Fine Settimana Romantico Umbria – Cascate delle Marmore tra il balcone e il tunnel degli innamorati

Questa proposta di fine settimana romantico in Umbria vi porta nel cuore della verde regione italiana, dove una cascata d’acqua compie i suoi tre salti con un dislivello di 165 metri nel verde di una sorprendente vegetazione.

Qui potrete trascorrere un fine settimana romantico all’insegna della natura, scoprendo i paesaggi che Lord Byron ha descritto in modo sublime.

Cinque Sentieri delle Cascate delle Marmore per un Fine Settimana Romantico Umbria

Le Cascate delle Marmore regalano ai propri ospiti viaggiatori 5 sentieri ben visibili e contrassegnati da numeri:

  1. Il primo sentiero è quello che consigliamo per il fine settimana romantico Umbria. Tramite questo sentiero dal forte interesse naturalistico raggiungerete il balcone degli innamorati e passerete all’interno del tunnel degli innamorati. Il balcone degli innamorati è un luogo da fiaba, innamorati di tutto il mondo arrivano alle cascate delle Marmore per sostarvi un po’. Si narra che Valentino il santo patrono degli innamorati, scuotendo il suo bastone pastorale fece formare un getto d’acqua che dal balcone sembrasse quasi un velo da sposa dedicato a Nerina ragazza messa in dubbio dal promesso sposo. In questo sentiero camminerete tra una verdissima vegetazione scoprendo graziose grotte, a metà cammino si passa dentro il tunnel degli innamorati che conduce  al “Balcone degli innamorati”. Si tratta di un terrazzo roccioso che vi farà toccare con mano il primo salto delle cascate delle Marmore, un tuffo d’acqua davvero romantico.
  2. Il sentiero due vi conduce vicini al secondo salto della cascata
  3. Il terzo sentiero raggiunge i canyon scavati nella roccia dal corso del fiume Nera è il luogo preferito da chi pratica lo sport della canoa e del rafting.
  4. Percorrete il sentiero numero 4 delle cascate delle Marmore per avere la visione totale dei tre salti
  5. Il quinto sentiero delle cascate delle Marmore è noto per i suoi panorami mozzafiato che vi accompagneranno per tutto il vostro fine settimana romantico in Umbria e nella città degli innamorati.

Le Cascate delle Marmore erano parte dello storico Gran Tour, lungo viaggio che veniva compiuto nel XVII secolo da giovani benestanti in Europa con lo scopo di aumentare le proprie conoscenze. Nel 1781 Papa Pio VI fece costruire un loggiato vicino al punto di sosta prescelto dai frequentatori del Gran Tour: la Specola. Da qui è possibile ammirare il primo salto delle cascate delle Marmore che in particolari condizioni atmosferiche fa nascere un arcobaleno, narrato già ai tempi del Gran Tour.

Fine Settimana Romantico Umbria – Viaggio nella città di San Valentino

Terni è la città di San Valentino, patrono degli innamorati, quale migliore luogo per trascorrere il proprio fine settimana romantico in Umbria? Terni è una città antica, ma dall’aspetto moderno dovuto alla sua ricostruzione avvenuta dopo la seconda guerra mondiale in risposta ai numerosi bombardamenti che l’hanno ferita. Terni è una cittadina vivace, la sera pullula di giovani che amano sorseggiare aperitivi, e si raccontano tra i gustosi formaggi, salumi e vini del territorio umbro. Si visiti Piazza della Repubblica dove ha inizio corso Tacito. Il Duomo della città degli innamorati mostra l’antichità della città di Terni, elle sue immediate vicinanze sono visibili anche i resti di un anfiteatro Romano eretto nel 32 dopo Cristo, all’epoca capace di ospitare ben 10 mila spettatori.

La città di Terni è nota per essere la città di San Valentino, il 14 febbraio vi sono varie celebrazioni in onore della festa del patrono, spettacoli ed itinerari organizzati.

Fine Settimana Romantico Umbria – Dintorni di Terni

Se avete qualche giorno in più da dedicare al vostro viaggio romantico in Umbria potreste improvvisare un’escursione al lago di Piediluco, si tratta di un grazioso specchio azzurro immerso nelle colline verdeggianti con dintorni che offrono escursioni di altrettanto valore come al Monte Caperno, oppure si possono visitare i Prati di Stroncone con i suoi castagneti secolari.

Fine Settimana Romantico Umbria – Quando Andare

Per questo fine settimana romantico alle cascate delle Marmore e a Terni vi consigliamo di andare nei mesi che vanno da maggio a settembre. Si controllino gli orari dell’apertura delle Cascate delle Marmore che variano di stagione in stagione. Il sito ufficiale è http://www.marmorefalls.it/index.php

« Rimbombo di acque! Dalla scoscesa altura il Velino fende il baratro consunto dai flutti. Caduta di acque! Veloce come la luce, la lampeggiante massa spumeggia, scuotendo l’abisso. Inferno di acque! là dove queste urlano e sibilano e ribollono nell’eterna tor­tura; mentre il sudore della loro immane agonia, spremuto da questo loro Flegetonte, abbraccia le nere rocce che circondano l’a­bisso, disposte con dispietato orrore,e sale in spuma verso il cielo, per ricaderne in un incessante scroscio, che, con la sua inesausta nube di mite pioggia, reca un eterno aprile al terreno attorno, rendendolo tutto uno smeraldo: – quanto profondo è l’abisso! E come di roccia in roccia il gigantesco Elemento balza con delirante salto, abbat­tendo le rupi che, consunte e squarciate dai suoi feroci passi, concedono in abissi uno spaventoso sfogo alla poderosa colonna d’acqua che continua a fluire e sembra piuttosto la sorgente di un giovane mare, divelto dal grembo di montagne dalle doglie di un nuovo mondo, che non soltanto la fonte di fiumi che scorrono fluenti in numerosi meandri attraverso la valle! Volgiti indietro! Vedi, dove esso si avanza simile ad una Eternità, quasi che dovesse spazzar via tutto ciò che trova sul suo cam­mino, affascinando l’occhio col Terrore – impareggiabile cateratta,orribilmente bella! ma sul margine, da una parte all’altra, sotto lo scintillante mattino, posa un’iride tra gli infernali gorghi, simile alla Speranza presso un letto di morte, e, inconsunta nelle sue fisse tinte, mentre tutto là attorno è dilaniato dalle acque infuriate, innalza serenamente i suoi fulgidi colori con tutti i loro raggi intatti, e sembra, tra l’orrore della scena, l’Amore che sorveglia la Follia con immutabile aspetto. »
(Lord Byron)
 

Week end Romantico Centro Italia Norcia e Castelluccio

Week end Romantico Centro Italia Norcia e Castelluccio

Week end Romantico Centro Italia Norcia e Castelluccio

Week end Romantico Centro Italia Norcia e Castelluccio

Week end Romantico Centro Italia = Norcia + Castelluccio in fiore

Qui tra Norcia e le piane di Castelluccio in fiore si respira un’aria davvero romantica e rilassante. Un’ altra meta da non perdere nei propri fine settimana in Umbria in una posizione davvero felice, contornati da valli e piccoli monti. Norcia è anche la città del gusto, con i suoi salumi che hanno dato il nome alle “Norcinerie“, i formaggi, i legumi ed i vini della regione.

Quando Andare a Norcia e Castelluccio per un week end romantico

Il periodo ideale per vivere questa proposta di week end romantico centro Italia tra Norcia e Castelluccio è a inizio estate (fine maggio ed inizi di luglio), quando è possibile ammirare la fioritura di Castelluccio nel suo massimo splendore. Tuttavia questo week end romantico è meraviglioso anche in inverno, quando tra le montagne intorno a Norcia si possono organizzare passeggiate con le ciaspole, o fare sci da fondo sui monti Sibillini.

Come Arrivare A Norcia e Castelluccio

In auto: si prenda l’autostrada Bologna-Bari-Taranto e si esca a San Benedetto del Tronto. Oppure l’autostrada A1 Napoli-Milano uscita Orte e si seguano le indicazioni per Terni.

In aereo: gli aeroporti più vicini sono quello di Perugia e quello di Roma

In treno: prendere la linea Roma-Ancona. La stazione ferroviaria più vicina è quella di SpoletoPer maggiori informazioni sui collegamenti in Umbria si clicchi qui http://www.umbriamobilita.it/it

Week end Romantico Centro Italia – Castelluccio in Fiore

A pochi chilometri da Norcia si trova uno degli spettacoli più suggestivi che Madre Terra regala ai viaggiatori: la fioritura dei piani di Castelluccio un altopiano ai piedi del monte Vettore nel gruppo dei Sibillini. Anticamente era una zona di laghi che il tempo ha prosciugato formando Pian Grande, Pian Piccolo, Pian Perduto.

Il verde dei piani, all’inizio dell’estate, lascia posto ad una fioritura dai colori spettacolari. Narcisi, Violette, viole, trifogli, papaveri regalano colori che non hanno pari. Il paesaggio cambia di giorno in giorno mentre i fiori sorridono alla luce del sole.

Vale una visita anche il centro storico di Castelluccio. Durante la vostra visita del borgo aguzzate la vista e scoprite quali case hanno il basamento sulle abitazioni cinquecentesche. Accanto alla principale porta di accesso visitate la chiesa di Santa Maria Assunta del XIV secolo. La chiesa venne ricostruita nel Cinquecento. L’11 settembre aveva luogo con partenza da questa chiesa una storica processione dedicata a all’Addolorata.

Week end Romantico Centro Italia – In visita a Norcia

Norcia è una graziosa cittadina che si estende nel parco Nazionale dei Monti Sibillini. Grazie ad un antico regolamento antisismico Norcia è costituita da case che non superano mai i due piani conferendo armonia ed equilibrio al paesaggio. Norcia è contornata da mura trecentesche, ricca di monumenti e chiese di gran valore. In piazza S. Benedetto si affacciano la basilica di S. Benedetto eretta sulla casa del santo nel XIV sec. e adornata da un magnifico rosone, il portico delle Misure, il Palazzo Comunale risalente al XIII sec., la Castellina sede del Museo Civico Diocesano, e la cattedrale di S. Maria Argentea del 1560. Seguono il Palazzo dei Cavalieri di Malta, e la chiesa di S. Filippo del XVIII sec. Dopo aver visto la chiesa di S. Agostino del XIV sec., si prosegue fino all’oratorio di S. Agostino minore e alla chiesa del Crocifisso . Più avanti s’incontra la chiesa di S. Antonio . Seguono la diruta chiesa di S. Maria della Pace e porta San Giovanni. Il tempietto , piccolo edificio in pietra alto appena sei metri, a pianta quadrata, con due arcate a pieno centro aperte, è tra i monumenti più originali di Norcia. Proseguendo si giunge alla chiesa di San Giovanni e, più avanti, a porta Romana . Seguono la chiesa di S. Rita e l’ex chiesa di San Francesco e il Monte di Pietà . Ultima tappa il teatro Civico.

 Se gradite avere maggiori informazioni sull’itinerario da poter vivere a Norcia clicca qui!

A Norcia non può certo mancare una cena romantica, in questa graziosa cittadina durante il vostro week end romantico centro Italia è possibile seguire veri e propri itinerari eno-gastronomici: il tartufo, i salumi, i formaggi, le lenticchie di Castelluccio sono note in tutto il mondo. Fine febbraio/inizio marzo è tempo della Mostra mercato del Tartufo nero e dei prodotti tipici, una kermesse agroalimentare dei prodotti tipici dell’area di Norcia, riuscirete ad assaporare anche specialità di altre zone italiane.

Weekend per Due sulla Ciclabile del Lago Trasimeno

Weekend per Due sulla Ciclabile del Lago Trasimeno

Weekend per Due sulla Ciclabile del Lago Trasimeno

weekend per due = ciclabile del lago Trasimeno

In questo week end per due passeggerete intorno al Lago Trasimeno viaggiando in bicicletta tra gli itinerari della ciclabiile visitando piccoli e graziosi borghi d’Italia come Castiglion del Lago

Quando andare sulla ciclabile del Lago Trasimeno per un weekend per due

La ciclabile del Lago Trasimeno è piacevole sia in primavera che in autunno, ma anche in inverno se il tempo lo concede.

Come arrivare sulla Ciclabile del Lago Trasimeno

In auto: Si prenda l’autostrada A1, uscita Valdichiana per chi proviene da Nord, uscita Fabbro e Chiusi Chianciano Terme per i viaggiatori provenienti da sud. successivamente si prenda la E45 uscita Perugia, direzione Lago Trasimeno. Ci sono poi varie uscite che conducono al lago: Tuoro, Torricella, Castiglion del Lago, Passignano.

In treno: venendo da nord la stazione che funge da snodo è Terontola Cortona. Alcuni treni offrono il servizio fino a Passignano stazione o Tuoro senza cambio a Terontola. Arrivando da sud potrebbe essere richiesto un cambio a Foligno per proseguire in direzione Terontola e raggiungere le stazioni di Tuoro o Passignano.

In aereo: l’areoporto più vicino è quello di Perugia

Weekend per due – In giro sulla ciclabile del Lago Trasimeno

Molti percorsi ideali per viaggi in bicicletta partono dal grazioso borgo di Castiglion del Lago. Da qui le piste ciclabili compiono l’intero giro del lago Trasimeno incontrando piccole gemme d’arte. Pedalerete tra borghi antichi, campagne profumate ed un lungolago pittoresco. Il giro del lago si compie percorrendo circa 70 km molti la maggior parte dei quali su piste ciclabili, alcuni nei centri abitati delle cittadine del Trasimeno. I 70 km sono quasi tutt coperti da bar, trattorie ove è possibile sostare per rifocillarsi. La ciclabile inizia a Castiglion del Lago nei dintorni dell’ex aeroporto, si prosegue in direzione di Tuoro sul Trasimeno (servito anche da stazione ferroviaria). Pedalando tra il verde e l’azzurro su un paesaggio collinare si raggiunge Passignano. Da Passignano si prosegue per Torricella arrivando sino a San Feliciano, grazioso borgo umbro, da qui proseguendo per la statale si rientra a Castiglion del Lago. I dettagli tecnici dell’itinerario per il vostro weekend per due possono essere trovati su questo sito dedicato ai viaggi in bicicletta in Umbria

Weekend per due – Camminata nella bellezza di Castiglion del Lago

Castiglion del Lago è annoverato tra i borghi più belli d’Italia. Accedete al borgo tramite una delle due porte Duecentesche rimaste integre: Porta fiorentina e Porta Senese. Lungo il primo tratto di Via Vittorio Emanuele si incontra la Chiesa di Santa Maria Maddalena. Proseguendo per qualche passo si arriva alla Piazza Principale con il duecentesco Palazzo del Capitano del Popolo, molti furono gli interventi nel Novecento che hanno invaso la costruzione medievale del palazzo.

Il Palazzo della Corgna, addossato alle mura di cinta, è collegato alla Rocca medioevale da un camminamento. Raggiungendo la Rocca sbirciate il panorama, incantevole. Qui nei mesi estivi vengono ospitati interessanti eventi musicali.  La Rocca fu realizzata nel 1247 insieme alle mura di Castiglion del Lago. Potrebbe anche interessarvi questo itinerario su Castiglion del Lago.

Weekend per due – Alla scoperta delle Isole del Trasimeno

Da Castiglion del Lago, ma anche da Tuoro e Passignano è possibile raggiungere le isole del Lago Trasimeno con i traghetti di linea. L’Isola Maggiore, come si potrebbe supporre dal nome non è  l’isola più grande delle tre, ma è semplicemente “maggiore” dell’Isola Minore! E’ l’unica abitata delle tre. Qui potete fare una passeggiata e scoprire quello che era un antico borgo di pescatori di cui si ha notizia dai tempi del medioevo. Il merletto è un prodotto artigianale dell’Isola Maggiore introdotto nei primi anni del Novecento da Elena Guglielmi creando un laboratorio per la sua lavorazione nel castello Guglielmi. L’isola più grande delle tre è l‘Isola Polvese oggi parco naturalistico-scientifico del Lago Trasimeno.

Molte altre idee possono coronare il vostro weekend per due sul Lago Trasimeno: a questo link 5 attrazioni del Lago Trasimeno

Weekend per due – Io te e un aquilone!

Ogni anno nei pressi di Castiglion del Lago si celebra la kermesse che vede protagonisti coloratissimi aquiloni e mongolfiere. La kermesse riunisce tutti gli appassionati provenienti dall’Italia intera e da molti paesi stranieri. Per controllare il periodo esatto della kermesse si visiti il sito http://www.coloriamoicieli.com/

Case in affitto per vacanze in Umbria

Case in affitto per vacanze in Umbria

Case in affitto per vacanze in Umbria, la soluzione più economica per i veri Viaggiatori Per Scelta.

Case in affitto per vacanze in Umbria, un sogno si realizza. Sei finalmente in arrivo in Umbria, una tra le regioni più amate d’Italia e vuoi una casa in affitto per vacanze in Umbria, magari con posto auto gratuito.

Eccoti accontentato, ben arrivato nella tua Case in affitto per vacanze in Umbria con posto auto esclusivo e vicino all’ingresso della E45 che ti porta in viaggio per tutta la regione.

Case in affitto per vacanze in Umbria, e se avesse la vista su Assisi?

Non c’è nulla di più bello di tornare dalla propria giornata in giro per l’umbria e soffermarsi sul balcone del proprio appartamento per vacanze guardando Assisi di notte. La vista di Assisi, il rumore dei grilli e il profumo dell’aria fresca ti faranno compagnia.

Ricorda che non hai dovuto perdere tempo nemmeno per parcheggiare e domani potrai comodamente riprendere la tua macchina per raggiungere altre mete in Umbria.

Ma torniamo ad Assisi sai come raggiungere la meravigliosa città che vedi dal balcone della tua casa in affitto per vacanze in Umbria?

Ecco a te la strada:

Case in affitto per vacanze in Umbria, verso Spello

Dopo aver visitato Assisi potresti prendere in considerazione l’idea di visitare Spello. Spello è un piccolo e grazioso borgo dell’Umbria.
Noto non solo per il suo centro storico ma anche per il suo olio.
La bontà dell’olio prodotto dagli ulivi di Spello fanno rientrare la cittadina nell’Associazione Nazionale Città dell’Olio.

I filari di uva, i fiori e la coltivazione di cereali affiancano gli ulivi e rendono la campagna intorno a Spello particolarmente colorata e mossa. Da Spello potete raggiungere in breve tempo, sia in macchina che in treno dalla tua casa per vacanze in Umbria.

Ecco il tuo percorso in macchina.
Hai notato siamo solo a 15 minuti di auto da Spello.

Cosa vedere in Umbria a Torgiano

Cosa vedere in Umbria a Torgiano

Cosa vedere in Umbria a Torgiano se si è appassionati di vino.

Torgiano è una vera e propria roccaforte medievale, cittadina da sempre nota per suoi vini, simpaticamente ricordato dallo stemma comunale che riproduce una torre avvolta da un cartiglio con grappoli d’uva.

Se state pensando a cosa vedere in Umbria a Torgiano prendete appunti su questo borgo, potete abbinarlo alla visita di altri centri come Deruta, Cannara e ovviamente la vicina Assisi con la frazione Santa Maria degli Angeli.

Cosa vedere in Umbria a Torgiano

Torgiano è un piccolissimo borgo, ma vale la pena conoscerlo e visitare i suoi musei. Iniziate la visita di Torgiano dalla Chiesa S. Bartolomeo (XIII-XIV sec. con pregevoli tele del ‘500 e ‘600) per poi dedicarvi ai suoi Musei dell’Olio e del Vino. Il Museo del Vino è stato ideato e realizzato da Giorgio e Maria Grazia Lungarotti nel 1974, ha sede nel palazzo Graziani Baglioni, di epoca barocca. Nel museo troverete una vasta raccolta di oggetti antichi e moderni che raccontano la storia del vino, eccellenza di tutto il territorio Umbro.

Il vino, si sa, è accompagnato da un’altra eccellenza in Italia: l’olio. A Torgiano potete visitare anche il Museo dell’Olio nato sempre per la volontà della famiglia Lungarotti, visitarlo sarà come fare  un viaggio nella conoscenza dell’olio iniziata già dagli Etruschi. Nel Museo sono custoditi documenti, incisioni, recipienti d’epoca per la conservazione ed altri oggetti storici.

Cosa vedere in Umbria, Torgiano un’eccellenza di gusto e di arte

Dopo essere stati al museo del vino e dell’olio non perdete l’occasione di assaporare la tipica cucina umbra: olio, vino, torta al formaggio, salumi e maccheroni dolci sono le specialità di Torgiano.

Torgiano è anche luogo di una simpatica manifestazione che si tiene ogni anno ad Agosto: i Vinarelli!
I Vinarelli, un’idea nata per gioco quasi per gioco, è divenuta ormai tradizione dell’antico borgo. Protagonista di questa manifestazione è sempre il vino, che viene usato come diluente per i colori di quadri, schizzi e bozzetti realizzati dagli artisti locali.  Nell’ultimo fine settimana dei mesi di Marzo, Giugno Settembre e Dicembre è possibile visitare una mostra – mercato di Vinarelli, presso la Sala S. Antonio in Via Principe Umberto.

ph. Thomas Photography