Privacy Policy
Seleziona una pagina
Itinerari Moto Abruzzo – In Motocicletta sul Gran Sasso

Itinerari Moto Abruzzo – In Motocicletta sul Gran Sasso

Itinerari moto abruzzo: Alla scoperta del territorio nel territorio di Campo Imperatore ai piedi del Gran Sasso passando per Fonte Vetica, Rocca Calascio,

Itinerari moto abruzzo – itinerari in motocicletta in Abruzzo

Itinerari Moto Abruzzo – In Motocicletta sul Gran Sasso

Itinerari Moto Abruzzo – un classico dei percorsi da poter scoprire in motocicletta in Abruzzo toccando quasi ovunque i 1000 metri di quota. Questo ” itinerario moto Abruzzo ” è un percorso ad anello che può essere svolto in autunno, primavera e in estate. In inverno il rischio neve è elevato pertanto sconsigliamo questo itinerario in moto in Abruzzo nella stagione più fredda.

Il viaggio in moto  in breve

Questo itinerario si snoda su strade di montagna, date a questo particolare la dovuta attenzione.

Lunghezza itinerario: Km 140 circa in zone e strade di montagna

Tipo di strada del Viaggio in Moto: Strade di montagna a volte dissestate

Le tappe del Viaggio in Moto: Assergi – Santo Stefano Sessanio – Rocca Calascio – Farindola – Isola del Gran Sasso d’Italia

Hotel Suggeriti per Motociclisti

Hotel Rigopiano

Contrada Rigopiano, 65010 Farindola

Maggiori Info Hotel

hotel motociclisti vicino tour gran sasso

Parcheggio privato disponibile gratuitamente in loco senza prenotazione.

Maggiori Info Hotel

 

Itinerari Moto Abruzzo – Da Assergi a Santo Stefano Sassanio

Il punto di partenza dell’itinerario è Assergi. Potrete raggiungere Assergi in moto tramite l’autostrada Roma – L’Aquila. Assergi è un grazioso borgo che ospita gli uffici amministrativi del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Situato ai piedi del versante meridionale del Gran Sasso d’Italia e sulla via di accesso alla zona alpinistica e sciistica di Campo Imperatore.

Una volta superato il borgo si prende la strada in salita in direzione Campo Imperatore, siamo sull’altopiano carsico più ampio d’Europa, una descrizione maggiormente dettagliata è alla pagina “Abruzzo Cosa Vedere“. Questo tratto è spesso impercorribile in inverno per la presenza di forti nevicate. Si seguano le indicazioni per Santo Stefano di Sessanio . La strada di questo viaggio in moto alle pendici del Gran Sasso è davvero suggestiva. Raggiungendo Santo Stefano noterete anche un altro grande rilievo italiano: il Sirente, per alcune parti coltivato a cereali.

Itinerari Moto Abruzzo – Da Santo Stefano ad Assergi

Si raggiunge Santo Stefano Sassanio dove vi consigliamo una sosta alla scoperta del bel borgo. Si prosegua per Rocca Calascio raggiungibile solo a piedi per un piccolo tratto di strada. Per il pezzo da fare in moto si raccomanda particolare attenzione, la strada presenta tratti dissestati. Rocca Calascio è ormai un paese quasi del tutto abbandonato, spesso utilizzato come “background di film”.

Visitato Rocca Calascio si segua la strada per Castel del Monte. Da qui si prosegue per Campo Imperatore, si scende verso Vado di Sole per arrivare, facendo attenzione all’asfalto dissestato, al bivio per Farindola. Si segua in direzione Farindola. Si arriva dapprima a  Rigopiano un interessante conca carsica. Rigopiano è un ottimo punto di partenza per numerose escursioni organizzate nel parco del Gran Sasso e Monti della Lega. Si raggiunge poi il paesino di Farindola nota per il suo squisito pecorino. Da qui si prosegue per il borgo di Castelli incontrando durante il tragitto la parete nord del monte Camicia, nota per la sua difficoltà che ne rende perlopiù impossibile l’ascesa. Dopo aver visitato il centro di Castelli si prosegue per Isola del Gran Sasso d’Italia da dove è possibile riprendere l’autostrada per Assergi concludendo l’anello motociclistico.

 

 

Pinacoteca di Brera opere, la storia, gli orari e come arrivare!

Pinacoteca di Brera  opere, la storia, gli orari e come arrivare!

Alla scoperta della Pinacoteca di Brera le opere, la storia, gli orari!  L’ingresso alla Pinacoteca di Brera è a pagamento, ma a costi contenuti. attualmente il biglietto intero è di 9,00 euro.

Pinacoteca di Brera Le Opere

La Pinacoteca di Brera è ospitata in un palazzo precedentemente sede dei Gesuiti eretto nel corso del XVII secolo. La Pinacoteca di Brera è una delle più insigni raccolte di pittura, ricca soprattutto di opere di scuola lombarda e veneta che vanno soprattutto dal XV al XVIII secolo.  Il cortile è meraviglioso, entrate ed ?? osservate la sua architettura a due ordini di arcate, questo capolavoro è opera di F.M. Richini, al suo interno la statua di Napoleone III opera di Canova datata 1811. Dalla bella scala si sale alla Pinacoteca di Brera. 

Gli orari di apertura della Pinacoteca di Brera sono:

Martedì Mercoledì Giovedì Sabato e Domenica 8.30 – 19.15 (chiusura biglietteria alle 18.40)
Venerdì 8.30 – 21.15 (chiusura biglietteria alle 20.40)

La Pinacoteca di Brera è chiusa tutti i lunedì, 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre

Come arrivare alla Pinacoteca di Brera

Per arrivare alla Pinacoteca di Brera prendere la metropolitane linea 2 e scendere a Lanza oppure la linea 3 e scendere a Montenapoleone.

tram 1-4-8-12-14-27
bus 61-97

Ingresso per disabili: Ingresso al piano terra, presso l’ingresso della Soprintendenza

Brera non è solo Pinacoteca, si visiti la chiesa di San Feliciano: la basilica fu fondata nel secolo IV di cui conserva parte delle sue mura.

Cicloturismo sulla Riviera Ligure

Cicloturismo sulla Riviera Ligure

Partenza da San Lorenzo al Mare ed arrivo a Sanremo per una distanza totale di 24 km!!!!
Nessun dislivello.
Facile su asfalto.
Consigliata mountain-bike, bici da corsa.

Siamo pronti con la nostra mountain-bike dai colori allegri, non tutti esperti, abbiamo scelto questa pista ciclabile in Liguria con la sua strada facile che percorre circa 20 km lungo i vecchi binari, un ottimo inizio per dare via al proprio amore per il cicloturismo sulla Riviera Ligure.

La pista ciclabile del Parco Costiero del Ponente Ligure è una delle piste ciclabili più lunghe del mediterraneo e fiore all’occhiello del cicloturismo sulla Riviera Ligure.

Lunga complessivamente 20 km, nasce sul tracciato costiero della vecchia ferrovia a binario unico tra Ospedaletti e San Lorenzo al Mare ed è fruibile da pedoni e ciclisti che possono percorrerla in entrambe le direzioni di marcia.

Gran parte del percorso è facile ed in pianura, attraversa piccoli borghi e costeggia il litorale mediterraneo. Le antiche rotaie di una linea ferroviaria dismessa diventano in Liguria il binario su cui praticare cicloturismo d’eccezione sulla Riviera Ligure.
Si tratta del primo parco costiero italiano a disposizione degli amanti del cicloturismo che potranno godere di paesaggi incontaminati e soleggiati della riviera ligure percorrendola a piedi o su due ruote.

Dalla pista sono possibili soste su spiagge e scogliere a cui è facile accedere. Lungo il percorso incontrerete punti di ristoro, soggiorno e noleggio bici con servizi di riparazioni. Il clima mite della Riviera permette di compiere questo tratto tutto l’anno.

L’accesso urbano risulta semplice se volete intervallare il tour con escursioni interne alla scoperta di arte e cultura nei centri storici. Dalla pista ciclo pedonale, l’ufficio del turismo, ci propone numerosi itinerari: l’anello di Sanremo, il Giro delle Torri verso Taggia, numerosi itinerari in MTB nel vicino Parco Naturale di San Romolo.

L’utilizzo della pista ciclabile più amata dal cicloturismo sulla Riviera Ligure è del tutto gratuita.