Privacy Policy
Seleziona una pagina
San Luca Bologna a piedi o con la macchina, come raggiungerla.

San Luca Bologna a piedi o con la macchina, come raggiungerla.

San Luca Bologna a piedi o con la macchina, come raggiungerla.

San Luca Bologna a piedi, raggiungere la Basilica di San Luca a piedi è divenuta una delle passeggiate più caratteristiche in Italia.

Madonna di San Luca si trova a Sud Ovest della città, sul colle della Guardia, fuori porta Saragozza.
Il Santuario con le sue 665 arcate ed un portico lungo 3,5 km è costruito in forma ellittica,
dall’aspetto elegante. Le sue vesti attuali risalgono al 1723-1757, fu un progetto di C.F. Dotti. L’interno della Madonna di San Luca è ricco di stucchi e dipinti, custodisce la venerata Madonna col Bambino su tavola del XII secolo. Il piazzale antistante offre un bel panorama sulla città.

Come raggiungere Madonna di San Luca a Piedi

E’ molto caratteristico raggiungere la Madonna di San Luca a piedi, la camminata dura circa un’ora e trenta. Per raggiungere la Madonna di San Luca a piedi dirigetevi in via Saragozza, da qui seguite per la via di San Luca che sale fiancheggiata da un portico lungo 3,5 km di 665 arcate eretto dal 1674 al 1793.

Come raggiungere Madonna di San Luca con l’Autobus

Si può raggiungere Madonna di San Luca con l’autobus che parte da Via Saragozza all’altezza della Villa Spada.

Come raggiungere Madonna di San Luca in Macchina

La Madonna di San Luca si può raggiungere anche in macchina seguendo queste indicazioni: raggiungete Porta Saragozza, uscite dalla porta e imboccate la via di Casaglia. La stessa via corre adiacente alla Madonna di San Luca.

Cosa vedere nei dintorni di Bologna: Un giro sui colli bolognesi.

Cosa vedere nei dintorni di Bologna: Un giro sui colli bolognesi.

Cosa vedere nei dintorni di Bologna: Un giro sui colli bolognesi.

Cosa vedere nei dintorni di Bologna? Vi proponiamo un giro sulle colline suburbane, si compie in un’ora circa in auto. Il giro sulle colline intorno a Bologna è molto interessante sia dal punto di vista panoramico che per le chiese e le ville che si incontrano durante il percorso. Raggiungete in città Porta Saragozza, l’itinerario inizia uscendo da questa porta.

Si esce da Porta Saragozza e si prende la via di Casaglia che passa vicino alla Madonna di San Luca, rasentate il parco pubblico Cavaioni e proseguite per Gaibola e la chiesa di Ronzano a metri 286 anticamente eremo dei Frati Gaudenti. La chiesa di Ronzano fu rifatta nel Quattrocento, all’interno custodisce affreschi del primo Cinquecento. Si continua l’itinerario per il colle dell’Osservanza. Qui si incontrano la neoclassica Villa Aldini con annessa la Rotonda della Madonna del Monte del XII secolo, la chiesa di San Paolo in Monte dei Minori Osservanti che fu rifatta nell’Ottocento.

Si prosegue l’itinerario “Cosa vedere nei dintorni di Bologna” scendendo per via San Manolo e risalendo poi a destra a San Vittore chiesa romanica del XII secolo, il suo interno custodisce affreschi del XIII e XV secolo e chiostro quattrocentesco. Si prosegue per Monte Donato e si termina l’itinerario rientrando in città da Via Toscana.

Cosa vedere nei dintorni di Bologna: Escursione a Marzabotto km 25 da Bologna

Marzabotto si trova a 25 km da Bologna, si prende per la statale Porrettana, a 12,5 km si raggiunge Pontecchio Marconi ove si trova il Mausoleo di G. Marconi ai piedi della Villa Grifone dove lo scenziato fece il primo esperimento di radiotrasmissione (1895), a km 17 si raggiunge Sasso Marconi e la sua parrocchiale (al suo interno una Madonna col Bambino di scuola bolognese del Seicento).

Siamo quasi a Marzabotto, ma prima si raggiunge Panico e la chiesa di san Lorenzo, romanica del secolo XII.

Marzabotto è un grazioso borgo nella valle del Reno, centro archeologico con tratti di un’antica città etrusca. Sotto la Parrocchiale un ossario raccoglie le salme di 1830 civili uccisi dai tedeschi nell’autunno del 1944. Si visiti la zona archeologica di Marzabotto che comprende i resti della città etrusca, fu fondata nel VI a. Cristo e distrutta dai Galli nel IV secolo. Appena fuori dal paese si trovano il Museo Etrusco P. Aria e gli scavi della città. Si riescono a comprendere le fondazioni delle case e i tracciati stradali ortogonali, i regolari impianti dell’abitato. Nel parco di Villa Aria si visiti la necropoli Est. Sulla terrazza dell’acropoli sono situati gli edifici sacri, sul lato opposto della strada si trova la necropoli Nord.

Cosa vedere nei dintorni di Bologna: Monteveglio km 28,5 da Bologna

Monteveglio si trova a 28,5 km a Sud Ovest di Bologna. Si raggiunge prendendo la strada di Vignola, nominata la strada dei Castelli. La strada passa per Bazzano, la sua parte antica è cinta da porte e resti di mura medioevale, qui si visitino la parrocchiale e la rocca, la prima del XII secolo, la seconda dei secoli XIV – XV. Monteveglio ha un grazioso centro storico che sembra quasi un quadro, dislocato sulla cime di un colle, vanta i resti delle mura, una porta ed una torre trecentesca. Si visiti anche la chiesa di Santa Maria del XII-XIII secolo, alle pareti antico crocifisso ligneo e Assunta attribuita L. C osta. Sulla sinistra si noti il chiostro del Quattrocento e i resti di un antico chiostro del XII secolo.

Cosa vedere nei dintorni di Bologna: Budrio km 19 da Bologna

Budrio è un piccolo centro vicino Bologna interessante per il suo intatto nucleo settecentesco: si visiti la chiesa di San Lorenzo del secolo XVII – XVIII, il gotico palazzo Comunale, l’ex chiesa di Sant’Agata, la seicentesca chiesa di San Domenico. In Via Mentana si trova la Pinacoteca Civica con dipinti prevalentemente di scuola emiliana dei secoli XV e XVIII.

Cosa vedere nei dintorni di Bologna: S. Marino di Bentivoglio

San Marino di Bentivoglio si trova a 16 km a Nord Est da Bologna fra la statale 64 e l’autostrada per Ferrara, nella settecentesca villa Smeraldi vi è il Museo della Civiltà Contadina con cimeli sulla vita rurale.watch Transformers: The Last Knight 2017 film online now

By Serenazammartini (Own work) [CC-BY-SA-3.0], via Wikimedia Commons