Privacy Policy

Abruzzo Cosa Vedere – Turismo in Abruzzo

Abruzzo cosa vedere: l’Abruzzo è conosciuto soprattutto per lo scenario montano del suo paesaggio.

Questa pagina vuole essere una breve introduzione sul tema Cosa vedere in Abruzzo … approfondimenti sulla pagina dedicata alla Regione Abruzzo

Dell’ Abruzzo amerete le sue coste pianeggianti e sabbiose, apprezzerete l’antico verde gelosamente custodito nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Molte città abruzzesi vi faranno tornare magicamente indietro nel tempo, borghi medievali e antichi castelli decorano le cime delle colline. L’ Abruzzo è la regione di antiche città e di magici castelli. Ancora oggi non si hanno date certe che promettono l’intera ristrutturazione del centro storico di L’Aquila.

Abruzzo Cosa vedere – Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga si trova a circa 20 km a nord est di L’Aquila. Il massiccio del Gran Sasso è il re indiscusso di questo importantissimo parco nazionale, uno dei parchi nazionali più grandi in Italia. Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga vi affascinerà per la sua natura selvaggia che ospita 40 circo quaranta esemplari di lupi, 350 camosci e alcune coppie di acquile reali. Percorrete i molti sentieri rimanendo estasiati dalla bellezza dei castelli e dei borghi.

Cosa vedere in Abruzzo – Rocca Calascio

Rocca Calascio si trova a sei chilometri ad ovest di Santo Stefano di Sessanio, si tratta di un meraviglioso castello che domina la piana di Navelli. Fotografate il castello a qualche centinaia di metri di distanza, sarà un meraviglioso ricordo del vostro viaggio in Abruzzo. Le viste da qui sono spettacolari.

Cosa vedere in Abruzzo – Fonte Cerreto e Campo Imperatore.

Fonte Cerreto è una delle principali “porte” al Gran Sasso, Campo Imperatore è una nota stazione sciistica, custode di una bellissima funivia che sale da Fonte Cerreto.  La funivia sale in 15 minuti superando un dislivello di metri 1019, alla stazione superiore, sull’orlo occidentale del Campo Imperatore dove sorge l’albergo che vide prigioniero Mussolini nel 1943, accanto vi è la graziosa chiesetta della Madonna della Neve. Nei pressi si trovano un osservatorio astronomico e un giardino alpino. Campo Imperatore è un vasto altopiano sul massiccio del Gran Sasso: l’altitudine media è di 1600-1700 metri per 27 km da Nord-Ovest a Sud-Est. Campo Imperatore è la base per ascensioni nel Gruppo del Gran Sasso d’Italia, imponente massiccio culminante con il Corno Grande a metri 2912, la maggior altezza dell’Appennino. Oltre a quello del Corno Grande nel massiccio del Gran Sasso vi sono altri due sottogruppi: quello del Monte Corvo (2623 metri), del Pizzo Intermesoli (2646 metri), del Monte Prena (2566 metri), del Monte Camicia (2573 metri). Il Gran Sasso è un “must” per gli alpinisti e gli sciatori di tutto il mondo. Molti i rifugi che accolgono gli amanti del trekking.

Abruzzo Cosa Vedere – Santo Stefano di Sessanio e gli altri Borghi

Vale sicuramente una visita, anche se il terremoto dell’Aquila del 2009 ha fortemente rovinato il centro storico del bel borgo, compresa la torre dell’orologio simbolo di Santo Stefano di Sessanio. Santo Stefano di Sessanio fa parte dei Borghi più Belli d’Italia. Santo Stefano Sessanio è interamente costruito in pietra calcarea bianca. Raggiunse il suo massimo splendore con la famiglia Medici.

Seppure Santo Stefano di Sessanio è uno dei borghi più conosciuti all’estero sono altrettanto graziosi il borgo di Barrea, Capestrano, Castelvecchio Calvisio, Civitella del Tronto, Fontecchio, Guardiagrele, Pacentro, Pietracamela, Tagliacozzo.

Abruzzo Cosa Vedere – Sulmona la città dolce

Sulmona giace su una valle con alle sue spalle il massiccio del Morrone. Chi vuole concentrare il suo viaggio nella parte sud dell’Abruzzo può scegliere Sulmona come base per i suoi itinerari. L’aspetto del centro storico di Sulmona è medioevale, ma la città esisteva già ai tempi dei romani. Divenne un importante centro commerciale nel medio evo, e successivamente divenne la città d’Italia dolce per eccellenza: Sulmona è infatti nota in tutto il mondo per essere la “città dei confetti”.

Abruzzo cosa vedere – In gita al Parco Nazionale della Majella

Uno dei punti migliori per iniziare la propria escursione al Parco Nazionale della Majella è il borgo Guardiagrele. Il parco vanta una superficie di circa 75.ooo ettari a carattere montuoso, si trova nell‘Italia più centrale, qui convivono natura, storia e arte in un connubio perfetto, assolutamente da visitare. In questo parco vivono il lupo, il camoscio, la lontra, e si scorgono eremi, capanne e tholos, i tipici insediamenti pastorali che si mescolano ad abbazie e borghi. Tutte le stagioni sono ottimali per visitare il Parco Nazionale della Majella. Ogni stagione sa regalare bellezze diverse. I borghi sono dolci case in cui raccogliersi nei tempi più freddi, la primavera regala fioriture senza pari e d’estate si cammina con facilità per i molti sentieri del parco. I percorsi trekking si trovano soprattutto in alta quota, non richiedono grande esperienza, sono comunque impegnativi soprattutto per le possibili difficoltà di orientamento. E’ preferibile affidarsi ad una guida che possa accompagnarvi per i sentieri. L’ingresso al parco è libero e gratuito.

Ph.

Gran sasso italia“. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.